IMMC Regulations

International Late Medieval and Renaissance Course | San Marino | 27 August / 2 September 2018

CORSO INTERNAZIONALE DI MUSICA MEDIEVALE
2018: “Quando la poesia incontra la musica: La sequenza medievale”

Corsi relativi all’esecuzione della musica medievale appaiono raramente nei conservatori e nelle scuole di musica. Oggigiorno nella formazione di molti musicisti manca una vasta e ricca parte della storia musicale – 6 secoli! – che sono le fondamenta della comprensione odierna della musica occidentale.

Il corso offre a ogni musicista assetato di musica medievale -tanto per quelli che si approcciano per la prima volta a tale mondo, come per quelli già con esperienza alle spalle- la possibilità di gustarlo in un ampio scenario: un argomento all’anno che ti condurrà in un percorso attraverso i secoli medievali. Nell’anno corrente, avrai modo di confrontarti con un straordinario campo che fonde poesia e musica: la sequenza.

Inizia un viaggio nelle origini della musica moderna e sperimenta la musica da un nuovo e sorprendente punto di osservazione aggiungendo strumenti al tuo bagaglio. In questo modo raggiungerai una prospettiva storica e scoprirai un affascinante repertorio.

Il corso è una rara opportunità in cui conoscerai il campo della sequenza e che abbraccia dal primo medioevo al tardo medioevo, sia nel repertorio monodico che in quello polifonico, in un ambiente internazionale favorevole.
Quindi, evita di perdere per strada ricche parti della storia musicale raggiungi nuove prospettive grazie a:

– 7 giornate
– 2 insegnanti
– 3 materie: teoria, piccoli gruppi, grandi gruppi
– 3 attività extra: conferenze, laboratori di PNL per musicisti, visite turistiche

Sei pronto a iniziare il viaggio? Leggi le FAQ, compila il modulo di iscrizione e inviacelo.

A chi è rivolto il corso?
Cantanti e interpreti di organo portativo come partecipanti effettivi.
C’è la possibilità di partecipare con altri strumenti medievali. In tal caso contattaci.
Non hai un organo portativo? Scrivici per conoscere tutte le possibilità in merito.

Musicologi che desiderano partecipare come uditori – quindi, senza prendere parte alle esecuzioni – sono i benvenuti e possono partecipare con una riduzione della quota.

I gruppi che si registreranno con un minimo di 4 membri riceveranno uno sconto sulla quota.

Di cosa tratta il corso?
E’ un corso di prassi esecutiva di musica medievale basata sulla musicologia applicata diretto a cantanti e interpreti di organo portativo (vedi le domande più avanti riguardo altri strumenti).

Nel Medioevo un fenomeno si verificò a fianco ai repertori dei canti per la liturgia: una attività che consentiva testi religiosi non biblici sui melismi che presero forma nel repertorio dei canti, in un legame di poesia e musica. Uno dei più vasti e raffinati generi che si sono evoluti da tale pratica è la sequenza (sequentia), anche conosciuta come prosa o neuma. Le sequenze apparvero in una varietà di forme e anche le radici sono differenti: alcune di queste sequenze sono relazionate con un Alleluia, altre divennero indipendenti da esso e addirittura indipendenti dalla liturgia.
Le sequenze emergono già da manoscritti del nono secolo e il proprio corpus si estende attraverso tutte le epoche medievali fino al Concilio di Trento (1545—1563) dove il vasto repertorio di sequenze monodiche e polifoniche si è ridotto ad alcuni esemplari ad uso liturgico. Un paio di eccezionali poeti sono legati alla creazione di prosa: Notker Balbulus e Hugo of St. Victor.

Il corso esplora:
– La storia della sequenza monodica e polifonica nelle epoche medievali.
– La sequenza in quanto poesia: come le parole, suoni e formule melodiche sono condotte insieme, elementi caratteristici delle sequenze.
– Prassi esecutiva: preparazione di un programma di sequenze, utilizzo dell’intonazione medievale, lavori d’ensemble, concerti.

Come è organizzato il corso?
Ci saranno attività giornaliere che includeranno: lezioni di teoria sulla musicologia applicata, lezioni con piccoli ensemble e grandi ensemble.
In più, verranno offerti agli studenti: una conferenza, un laboratorio di PNL per musicisti e una visita turistica a luoghi storici della zona.
Partecipanti effettivi si esibiranno ai concerti del corso.

Gli studenti hanno bisogno di dimostrare una conoscenza della musica medievale?
Non è necessario avere già esperienza di musica medievale.
Interpreti di strumenti a tastiera che non hanno mai suonato un organo portativo sono benvenuti a partecipare.

Strumentisti.
Gli interpreti di organi portativi dovranno portare il loro proprio strumento.
Non hai un tuo strumento? Scrivici per conoscere le possibilità al riguardo.
E’ possibile partecipare con altri strumenti medievali. Contattaci e ti daremo tutte le informazioni sui requisiti.

Quote d’iscrizione

Esecutori:
395€
Per le iscrizioni da parte di ensemble formati da almeno 4 membri è prevista una riduzione della quota

Musicologi (non esecutori) e uditori
250€

Iscrizione
Contatta l’organizzazione con le seguenti informazioni:
– Nome, dati personali
– Breve curriculum
– Foto professionale

IMMC Enrollment


I posti verranno assicurati seguendo l’ordine dei pagamenti dell’intera quota d’iscrizione.
In caso di cancellazione, verrà rimborsato il 50% della quota.
Costi di versamenti sono a carico dello studente, il corso dovrà ricevere l’ammontare completo della quota.
Iscrivendoti al corso implica l’accettazione del regolamento.

INTERNATIONAL LATE MEDIEVAL AND RENAISSANCE COURSE
2018 “Poetry Meets Music: The Medieval Sequence”

Courses on medieval music performance are rarely seen in conservatories and music schools. Today, many performers are thus missing a large and rich part of music history – six centuries – from their education, the fundament of today’s understanding of Western music.

This course is offering any musician with the thirst for medieval music –both those new to the field and those who are already into medieval music– the possibility to taste as a panorama: one topic per year that takes you on a promenade through the medieval centuries. In the current year, you will get acquainted with an outstanding genre that blends poetry and music into a perfect union: the sequence.
Take the journey into the origins of modern music and get to experiment with music in a new and surprising way by adding new tools to your palette. In this way, you will gain a an insight into the medieval perspective and discover stunning repertories, while also enjoying them.

This course is a rare opportunity in which you will get to know the sequence in such a broad span, from the early medieval to late medieval periods, and in both monophonic and polyphonic repertories, all this in a favorable international atmosphere.

Experiment with the colors of the sequence repertory and performance practice thanks to:
– 7 day course
– 2 faculty members
– 3 subjects: theory, small ensemble, big ensemble
– 3 extra activities: conference, workshop on NLP for musicians, and a tour

Find out more about your own music history and obtain precious materials for developing your artistic career.

Are you ready to start exploring? Read the FAQ, fill in the registration form, and send it to us.

FAQ

Who can participate?

Singers and portative organ players as active participants.
There is the possibility of participating with other medieval instruments. To learn more about eligibility for participating with other instruments, please contact us.
Do you not have a portative organ? Get in touch with us to learn about the possibilities.

Musicologists who wish to participate as auditors – that is, not taking part in the performance or ensembles – are welcome to register with a price reduction.

Ensembles who register with a minimum of 4 members will receive a reduction.

What is the course about?
This course is on the performance practice of medieval music with the fundaments of applied musicology for singers and portative organ players (see question below about other instruments).

In the middle ages, a phenomenon appears alongside liturgical chant repertories: a practice that allows the use of non-biblical texts over melismas that originated in chant repertory, and thus is a blend of medieval poetry and music. One of the largest cultivated genres that evolved from this practice is the sequence (sequentia) also known as prosa or neuma. Sequences appear in a variety of forms and also diverge in their roots: some of these sequentiae relate to an existing Alleluia, others became independent from the Alleluias, and even independent from the liturgy itself.
Sequences emerge as early as 9th century, in the following centuries their corpus widens through the Middle Ages until the Council of Trent (1545–1563), when the vast repertoire of monophonic and polyphonic sequentiae were reduced to just a few items for liturgical use. A couple of exceptional poets are connected to the creation of texts for sequences: Notker Balbulus and Hugo of St. Victor.

The course explores:

– The history of the sequence: the monophonic and polyphonic sequence in the middle ages.
– The sequence as poetry: how words, sounds, and melodic formulas are brought together, characteristic elements of the sequence.
– Performance practice: preparation of a program of sequences, use of medieval tunings, ensemble work, concert.

How is the course organized?
There will be daily activities that will include: a theory class on applied musicology, a small ensemble class and a large ensemble class.
In addition, a conference, a workshop on NLP for musicians, and a tour to historical sites of the region will be offered to the students.
Active participants will perform at the concerts of the course.

Do students need to have previous knowledge of medieval music?
It is not necessary to have previous knowledge on medieval music.
Keyboardists who never played a portative organ are allowed to enroll as well.

Instruments
Portative organists are expected to bring their own instrument.
Do you not have an instrument? Contact us to learn about possibilities for getting an instrument.
It is possible to participate with other medieval instruments, to learn more about eligibility to participate with other instruments please contact us.

Dates: 7 days

FEES

Performers
395 €.
An existing ensemble of at least 4 members who can prove habitual activity of the members inside the ensemble will get a reduction (180€ will be reduced from the total amount of the cmplete ensemble).

Non-performers: musicologists and auditors
250€ (For 1 day: 50€)

Registration
Contact the organization with the following information:
– Complete name and personal details
– Short CV
– Professional Photo

IMMC Enrollment


Places will be given first come, first serve, with the payment of the full course fee.
In case of cancellation, 50% of the fee is reimbursed.
Costs of the transaction are to be paid by the student, the course should receive the complete amount of the fee.
By registering to the course, students accept the terms and regulations.

Lodging facilities

– The course has an agreement with a Hotel that offers discount for our students.

Loading...